scegli la tipologia
family

fiera di rimini offerta soggiorno

TERME DI RICCIONE E RIMINI 

le spiagge convenzionate

Hotel, siti amici Just Hotels Riccione

hotel amico degli animali



 

TREBBIANO 4 notti / 5 giorni € 305,00

€ 305,00 a persona, in camera doppia  

(i pernottamenti ed i pasti indicati nel programma sono tutti inclusi, per quanto riguarda le bevande sono compresi l’acqua minerale ed il vino ad eccezione del Rist. LAZAROUN dove il vino è a parte)

1° GIORNO

Arrivo all'Hotel Villa Mare***in di Riccione -- Cena tipica a base di pesce

2° GIORNO

Dopo colazione, si consiglia la visita di Santarcangelo per scoprire le sue Grotte Tufacee e visitare il centro storico con una sosta alla Stamperia Marchi -- Pranzo al Ristorante LAZAROUN a Santarcangelo -- Cena in hotel

3° GIORNO

Colazione e partenza per un AGRITURISMO o un B&B nella splendida Valle del Conca. Si consiglia  un percorso panoramico con soste al Castello di Albereto, a Montecolombo fino a Montescudo -- Cena a LA CANTINACCIA di Montescudo

4° GIORNO

Dopo la colazione si consiglia la visita di MONTEFIORE e sul percorso una sosta alla ANTICA FABBRICA DELLE TERRE COTTE a S.Maria del Piano -- Cena all'AGRITURISMO "I MURETTI" (anche Cucina per Celiaci).

5° GIORNO

Colazione e partenza 

Santarcangelo, stamperia Marchi Grotte di Santarcangelo di Romagna Castello di Montefiore Conca Fabbrica Terre Cotte, S. Maria del Piano

EVENTI, SAGRE E FIERE

Sagra della castagna - Montefiore Conca
Ottobre
Appuntamento autunnale con il prelibato frutto dei nostri boschi. Spettacoli, punti ristoro, un qualificato mercatino di prodotti tipici, castagne in quantità e la fontana del vino, da cui tutti potranno bere a volontà. A disposizione un ampio spazio per bambini, esposizione di artigianato artistico, giochi in piazza e musica folcloristica con orchestra. Ingresso gratuito

Fiera di San Martino - Santarcangelo di Romagna
Novembre
Sagra tra le più famose e rinomate in Romagna, la Fiera di San Martino si svolge a Santarcangelo nel mese di novembre. In particolare sono due le cose che fanno della fiera di San Martino una manifestazione che ha oltrepassato i confini locali riscuotendo interesse a livello nazionale: i cantastorie, che si danno appuntamento ogni anno in occasione della Sagra Nazionale a loro dedicata, e le famosissime ‘corna’ appese sotto l’Arco della centralissima piazza Ganganelli. Queste corna, secondo la tradizione, dovrebbero segnalare, oscillando, se la persona che vi passa sotto in quel momento è stata vittima del tradimento dell’amata/o. La Fiera di San Martino è basata principalmente sul cibo: nella la Casa dell’Autunno, in Piazza Marini si possono trovare i prodotti tipici di molte regioni italiane, nella centrale Piazza Ganganelli Casa Romagna offre ogni sorta di specialità emiliano-romagnola, e i tanti punti ristoro soddisfano ogni richiesta, dalla piadina alla polenta. Non mancano poi, accanto al tradizionale mercato ambulante, esposizioni di cose vecchie, artigianato artistico, auto e macchine agricole, delle quali la città è allegramente “invasa” fin negli angoli più reconditi e lontani. Tra i numerosissimi appuntamenti che – è proprio il caso di dirlo – farciscono la Sagra, da non perdere il “Palio della piadina” aperto a tutti purché rigorosamente non-professionisti. Ingresso gratuito

Festa delle noci - Saludecio
Ottobre
Un appuntamento che si inserisce nella tradizione dei frutti autunnali e che nasce proprio prende dalla coltivazione e raccolta delle noci, attività un tempo molto diffusa in Valconca. Un “pratica”  identificata direttamente con la figura del Beato Amato e - in particolar modo - con l’Hospitales (casa dei pellegrini) che il Beato edificò nel secolo XIII. Tutto ciò tenendo ben conto della tradizione più diffusa che vuole la ricerca e raccolta delle castagne discendere direttamente dalla pratica francescana della “cerca delle noci”. Noci, tradizione e solidarietà sono gli ingredienti principali della festa che si svolge la seconda domenica di ottobre, con giochi tradizionali, musica. stand gastronomici, lotterie. Ingresso gratuito

Musica da palato. Fossa, Tartufo & Cerere - Mondaino (RN)
Novembre
Il borgo di Mondaino, situato lungo la terra di confine tra le regioni della Romagna e delle Marche, la terza e la quarta domenica di novembre, dà appuntamenti a tutti, buongustai e non e torna ad essere il “paese dei ghiottoni”. Mondaino due giorni di eventi volti alla valorizzazione del patrimonio storico-culturale e dei prodotti agro-silvo-pastorali del territorio:
- la mostra mercato del tartufo bianco pregiato delle colline riminesi
- la Festa della sfossatura del formaggio di fossa.

“Musica da palato” è una manifestazione in cui il protagonista assoluto è il gusto di vivere da ghiottoni, termine quest’ultimo da intendersi non esclusivamente in senso strettamente gastronomico, ma anche come propensione al rispettoso consumo di tutte le cose buone della vita. La prima domenica dinovembre, è la giornata dedicata al prezioso Tuber Magnatum, mentre l'ultima domenica sarà il formaggio di fossa a farla da padrone con la festa della sfossatura. Nel contempo a questi due eventi si svolgerà la Mostra-Mercato dei prodotti tipici locali, mostra concepita secondo la logica del “km-zero”: che significa olio extra vergine di oliva, mieli dorati, salumi, farine e vini provenienti dalle produzioni locali. Altra ospite delle vie del paese è la Mostra-Mercato dei prodotti dell’artigianato artistico, mentre nella piazza centrale e nella piazzole minori si tengono concerti e spettacoli della tradizione e della contemporaneità, saggiamente distribuiti per offrire divertimento agli intervenuti, sia ai grandi che ai piccini. Non mancheranno, ad arricchire il tutto, momenti di riflessione e approfondimento legati ai prodotti tipici e alla loro valorizzazione, grazie ad una serie di convegni e seminari a tema. Infine, ultime ma non certo per importanza, attrattiva e suggestione, le Osterie! Durante le due domeniche offriranno menù particolarmente gustosi che, non solo avranno come primi attori tartufo e formaggio di fossa, ma andranno ad utilizzare i prodotti del territorio, quindi un consumo a km-zero

Capodanno del vino - San Giovanni in Marignano
Settembre
Il borgo di San Giovanni in Marignano, a pochi chilometri nell’entroterra della riviera romagnola, si trasforma nel protagonista assoluto di un evento creato ad hoc per dare il benvenuto al vino nuovo. Associato al Club “Città del Vino” e al “Consorzio Strada dei vini e dei Sapori dei colli di Rimini”, la cittadina di San Giovanni organizza una vera e propria festa con la quale cui si intende promuove il prodotto principe del territorio marignanese, frutto di secoli di tradizione e di sapiente e paziente lavoro che si rinnova anno dopo anno, seguendo il ritmo delle stagioni. Per ricreare un “ambiente da aia”, il più vicino possibile al sapore che un tempo accompagnava la vendemmia nei borghi di campagna, si rievoca la gara della pigiatura, in grandi tini, pestata con i piedi proprio come una volta, al ritmo delle musiche della banda e accompagnati dai balli della tradizione dei più noti gruppi folcloristici d’Italia. Ingresso gratuito