scegli la tipologia
family

fiera di rimini offerta soggiorno

TERME DI RICCIONE E RIMINI 

le spiagge convenzionate

Hotel, siti amici Just Hotels Riccione

hotel amico degli animali



 

BIANCAME 5 notti / 6 giorni € 425,00

€ 425,00 a persona, in camera doppia  

(i pernottamenti, i pasti e le degustazioni indicate nel programma sono tutte incluse nel prezzo, per quanto riguarda le bevande ai pasti l’acqua minerale è sempre inclusa mentre in alcuni casi i vini non sono inclusi)

1° GIORNO

Arrivo all'Hotel Villa Mare***in di Riccione -- Cena tipica a base di pesce

2° GIORNO

Dopo colazione, visita di RIMINI Storica, dall’arco D’Augusto al Ponte di Tiberio, al Duomo, al Castel Sismondo Malatesta -- Pranzo alla LOCANDA MONTECAVALLO nel centro della città -- Cena in hotel

3° GIORNO

Giornata in libertà. Si suggerisce la visita di GRADARA o del piccolo paese di SAN GIOVANNI IN  MARIGNANO con una sosta degustazione in una buona Cantina -- Cena in Ristorante

4° GIORNO

Colazione e mattina relax. Si parte in direzione di Frontino. Sul percorso si consiglia una sosta all’Antica Fabbrica delle Terre Cotte a Santa Maria del Piano. Arrivo a Frontino all’ Ex Convento “SAN GIROLAMO” sistemazione in una delle loro antiche “cellette” dei frati, ora confortevoli camere. (*) Si consiglia passeggiata nel borgo di Frontino ed una sosta al negozio “Particolarità Nostrane” -- Cena con Menù Degustazione a San Girolamo.
(*)La Residenza San Girolamo, dichiarata monumento nazionale, è frutto del recupero di un importante Monastero costruito nei primi anni del 1500. L'attento restauro ha conservato inalterato il fascino dell'antica costruzione.

5° GIORNO

Colazione nella sala del Cenacolo a San Girolamo. Si consiglia la visita di SASSOCORVARO: Museo dell’Arca, la Rocca e la diga. -- Cena presso LA COTTA per assaggiare la loro birra artigianale

6° GIORNO

Colazione e partenza 

rimini arco dìaugusto terre cotte san girolomo frontino lago di sassocorvaro

EVENTI, SAGRE E FIERE

Festa delle noci - Saludecio
Ottobre 2010
Un appuntamento che si inserisce nella tradizione dei frutti autunnali e che nasce proprio prende dalla coltivazione e raccolta delle noci, attività un tempo molto diffusa in Valconca. Un “pratica”  identificata direttamente con la figura del Beato Amato e - in particolar modo - con l’Hospitales (casa dei pellegrini) che il Beato edificò nel secolo XIII. Tutto ciò tenendo ben conto della tradizione più diffusa che vuole la ricerca e raccolta delle castagne discendere direttamente dalla pratica francescana della “cerca delle noci”. Noci, tradizione e solidarietà sono gli ingredienti principali della festa che si svolge la seconda domenica di ottobre, con giochi tradizionali, musica. stand gastronomici, lotterie. Ingresso gratuito